Focus mercati del 24/07/2014

yes

Focus mercati del 24/07/2014

FOCUS MERCATI YES Management Services

FF fiducia industriali inv – ITL surplus commerciale non-EU in leggero calo, da calo marcato export – POL vendite dett rallentamento elevato, disocc in calo, vendita auto crolla – ESP crescita accelerata – UK status quo dal voto politica monetaria BoE. CBI dettaglianti in rialzo marcato – ZAR inflazione resta elevata – URSS disocc in calo record minimo, prev crescita inv nonostante sanzioni – EU fiducia consumatori in calo ulteriore –

 EURO / DOLL 1.3470

US Doll / CHF 0.9020

Sembra che i mercati si stiano disaffezionando dai COMMENTI ufficiali positivi ad oltranza, e si rendano conto che il potere di acquisto in EU continua a calare, la disoccupazione è ai record massimi, la produzione industriale, come pure la fiducia industriale, consumatori, economia, sono in calo. In calo i surplus commerciali, dal calo marcato delle esportazioni, in particolare fuori EU. I fattori GEOPOLITICI hanno e avranno ulteriori effetti negativi. Le speranze di una ripresa dell’economia stanno scemando. Dagli andamenti dei DATI fondamentali dell’ultimo semestre, come pure delle POLITICHE, sia monetarie che di INTERVENTI, danno uno scenario che resta invariato. Tutti a lottare per un CAMBIO piu’ debole, come aiuto all’export, e aggiuntiva alla politica monetaria, visto che lo spazio per tagli TASSI è sempre piu’ limitato, e il suo effetto sempre piu’ mitigato. In CINA, GIAPP si spera nelle ulteriori prossime ampie misure di settembre, a sostegno della ripresa. In INDIA, svanita la spinta post-elettorale, si cercano nuovi stimoli. Dal loro andamento dipende molto AUSTR,     NZD, come pure dalle COMMODITY, che risultano sempre ancora sotto tono, ai minimi recenti, da calo domanda e consumi. Da LATAM, la spinta la si attende dal BRL, grazie anche ai mondiali, mentre ARG sta lottando per evitare fallimento, COL, VEN da dimenticare. Bene MXN, grazie anche al suo PETROLIO, il cui valore resta stabile, sostenuto. Il CAD dipende molto dall’andamento USA, e non vedono di buon occhio un suo rafforzamento, visto che anche loro hanno subito il rallentamento export e della crescita. voglio rammentare che la forza recente dell’EURO, che ha avuto una spinta sino a ridosso di 1.40 con il DOLL, era dovuta principalmente alla ripresa sotto tono e sotto attese degli USA, e quindi di aspettative di tassi bassi il piu’ possibile, il piu’ lungo possibile. Dal rientro degli investimenti EMERGENTI, con liquidazione di posizioni in EU, da Basilea3. E dal valore RIFUGIO, alternativa, aspettative ECB. E molta forza di rialzo dalla svalutazione dello YEN, con long EURO/YEN. E ora, dopo maggiore presa in considerazione dei fondamentali USA – EU – ASIA, l’EURO/DOLL si ritrova al suo minimo da 8mesi, in oversold di breve termine con YEN, GBP, e DOLL, ma in un trend negativo ben innescato di medio-lungo, con maggiore esigenza di un suo indebolimento da parte della ECB. Ieri status quo nel voto di politica monetaria UK – BoE, senza timing sul prossimo rialzo tassi, limitato e graduale comunque, come dagli USA, dove aumenta l’attesa per il prossimo FOMC. Leggero rialzo PETROLIO, stabilità per ORO-ARG-COMMODITY, SPREAD, YIELDS. Gli INDICI attorno alla parità, con movimenti particolari sulle singole pubblicazioni dei risultati, in un mercato che cerca sempre affannosamente RENDIMENTO. Anche qui vi sono spazi correttivi, anche violenti, rapidi, in un mercato assottigliato, che resta prudente, cioè con ampi stop-loss a vari livelli. In caso di ulteriori sanzioni alla URSS, i rischi sono soprattutto verso EU. Per non parlare dei DEBITI, sempre al rialzo, su rinnovati record storici, con la sola “fortuna” di avere il costo finanziamento al record minimo, quasi a zero. In caso di rialzi, dovuti al peggioramento qualità credito, tensioni, il costo sarebbe davvero elevato, e la sostenibilità messa a dura prova.

Dati Economici:

 PETROLIO scorte Usa in calo oltre attese – EU LITU confermata in EU dal 2015. Fid cons luglio -8,4 da -7,5 – CH ABB 2trim nel previsto, utili in calo, nuove strategie e obiettivi a settembre. Syngenta piu’ fatturato, meno utili. EFG Bank 1sem in perdita da provvigioni e multa. Yield 10anni 0.61 – GER Mercedes utili in rialzo, Daimler ampio calo – UK BoE voto 9:0 per politica monetaria e QE. Nessun timing su tassi, immob rallenta, rialzo prematuro un rischio per eco, eco verso normalità. Qualche distorsione disoccupazone, futuri rialzi saranno comunque limitati e graduali. Diversificazione mercati export – CBI dettaglianti luglio +21 da +4 – FF fid.cons luglio 97 inv – ITL btp/bund 161. Yield 10anni 2.77. surplus comm non-EUU +2.2bln da +2.4, import +1.9, export -4.3pc – ESP gdp 2trim +0.5  e +1.1anno da 0.5pc – GRECIA banche in  difficoltà su stress test ECB – POL vendite dett june +1.2 da 3.8anno. disocc 12.0 da 12.4pc. vendita auto -8.7pc, vestiti +13pc – ROM prestiti priv june -0.4pc – URSS disocc june 4.9pc. prev gdp 2014 +1,0pc nonostante sanzioni – GIAPP aste 20anni yields in calo – ZAR inflaz june +6,6pc

 Calendario mercati:

 Giovedi 24.07.     JPN bil comm june -1.121.8blnn da -862.2, BoJ Kuroda commenti, FF PMI man prel luglio 48.0 da 48.2, servizi 48.0 da 48.2, GER PMI man 52.0inv, serv 54.4 da 54.6, EU PMI composito prel.luglio 52.8inv, manifatt 51.8 inv, servizi 52.8 inv, UK vendite dett june +0.3 e 4.0anno da 3.9pc, ITL fid.cons.luglio 105.5 da 10.7, USA disocc sett. , vendita case nuove june 485k da 504k, GER prezzi import june -1.2pc,

Venerdi 25.07.    JPN cpi nazionale june 3.5pc da 3.7, core 3.3 da 3.4pc, GER fid.consumatori ago 8.9 inv, EU M3 june 1.2 da 1.0pc, GER IFO clima industriale luglio 109.3 da 109.7, aspett 104.2 da 104.8, situaz.attuale 114.5 da 114.8, ITL salari orari june , UK gdp 2trim +0.8pc inv, USA ordini beni durevoli june +0.8pc, ex trasporti +0.7pc, BEL fid.ind.luglio -6.5 da -6.2,

Sabato 26.07.    EU ECB commenti Constancio,

Lunedi 28.07.    GER vendite dett june , ITL fid.industriali luglio,

Martedi 29.07.    JPN spese consumatori june , disocc june , vendite dettaglianti june , fid.piccole imprese luglio , UK crediti netti consumo june , USA fid.cons july

Mercoledi 30.07.    JPN prod.ind june , FF fid cons luglio , ESP cpi luglio , gdp 2trim , EU fid.cons luglio , fid.ind. , fid.servizi , fideconmia , GER cpi luglio , USA ADP occupazione luglio , PCE core 2.trim , gdp 2.trim , gdp indice prezzi 2.trim , QE luglio , programma acquisti Tesoro Luglio ,

Giovedi 31.07.    FF spese cons june , GER disocc luglio , ITL disoccupazione june , EU inflazione luglio , cpi luglio , disocc june , ITL cpi june , ppi june , USA costo occupazione 2trim , Chicago PMI luglio ,

Venerdi 01.08.    CH mercati chiusi per festa nazionale , ITL PMI man luglio , FF PMI man , GER PMI man finale , UK PMI man , USA PCE core june , PCE deflator , disocc luglio , nonfarm payrolls , entrate personali luglio , spese , U.Michigan fiducia finale luglio, salari orari medi , ISM manifatt luglio , spese costruz june , vendita veicoli luglio ,

EURO / YEN 136.80

Posizione di oversold euro / overbought YEN. La fase di eccesso debolezza è stata completata, e i fondamentali non sono variati. Quindi resta opportunità di short YEN, magari non tramite EURO. Potenziale correttivo verso 137.40, e 138.30 resistenza maggiore.

 EURO / DOLL 1.3470

Oversold, base canale ribassista medio termine, con 1.3420 supporto. Potenziale presente per 1.3520 – 1.3580 tetto correttivo. Obiettivi di lungo termine sempre al ribasso.

 EURO / NOK 8.3370

 

GBP / EUR  1.2650

A rischio correttivo elevato, quotazioni attuali non tengono in considerazione voto SCOZIA

Bruno A. Chastonay                        YES Management Services

 

The following two tabs change content below.
Bruno Chastonay Ho svolto una attività professionale prevalentemente nel settore finanziario, „al fronte“, con formazione iniziata dai cambi, e proseguita gradualmente nella tesoreria, metalli, opzioni e prodotti derivati. Con la creazione di un settore specifico di consulenza nei cambi, gestione del rischio dei cambi, per la clientela e la struttura della banca e affiliate, il lavoro si è ampliato verso un maggiore contatto con le necessità specifiche della clientela primaria e istituzionale, consulenti e gestori patrimoniali esterni, e nella gestione del rischio di portafoglio / gestione

Ultimi post di Bruno Chastonay (vedi tutti)