Il punto sui mercati fx del 04/08/2014

il punto sui mercati

Il punto sui mercati fx del 04/08/2014

L’entusiasmo per la ripresa negli USA ha fatto lievitare le volatilità sul forex, dai minimi degli ultimi dieci anni, mentre le valute ad alto rendimento dei mercati emergenti accumulano le perdite. Il default argentino sicuramente non contribuisce a migliorare il sentiment nei paesi emergenti. Nell’Eurozona, la scarsa inflazione e l’elevata disoccupazione continuano a pesare sulla moneta unica. A luglio, la stima sull’inflazione primaria di Eurolandia è scesa allo 0,4%, rinfrancando le colombe della BCE. La prospettiva di una BCE accomodante garantisce la domanda di bond periferici (e quindi di euro); ciò nonostante, gli ordini correttivi per l’EUR/USD probabilmente svaniranno perché il biglietto verde continua a essere richiesto, in attesa dei dati sul lavoro negli USA in uscita prima della campanella di chiusura settimanale.Come ampiamente previsto, la Fed ha deciso di mantenere invariati i tassi e ha ridotto gli acquisti di bond mensili di altri 10 miliardi di dollari (come da programma). Il comunicato che ha accompagnato la decisione è risultato ancora molto accomodante, perché i buoni dati NFP e il calo della disoccupazione non sono ritenuti sufficienti per concludere che il mercato occupazionale goda di buona salute. Tuttavia, per quanto riguarda l’inflazione, abbiamo notato una leggera variazione nei toni rispetto alla riunione precedente. Il FOMC ha dichiarato che l’inflazione si sta “avvicinando all’obiettivo di lungo termine”, rispetto al “si sta muovendo sotto” l’obiettivo citato in precedenza. Se negli USA l’inflazione continuerà a migliorare, la Fed sarà costretta a riconsiderare la sua posizione accomodante.I mercati continuano a mettere in conto un primo rialzo del tasso entro il secondo trimestre del 2015. La presidente del FOMC Yellen dovrebbe continuare a rilevare l’importanza dell’incongruenza fra posto di lavoro e competenze, l’elevato livello di impieghi part-time e la lenta crescita delle retribuzioni per giustificare i bassi tassi negli USA per un “periodo considerevole” dopo la fine del programma di acquisto di asset. Venerdì saranno pubblicati i dati sul lavoro (tasso di disoccupazione, NFP e retribuzioni), le previsioni rimangono caute.

The following two tabs change content below.
Mginvestment e' una societa' specializzata in analisi tecnica e macroeconomica.Forniamo segnali operativi su valute, materie prime, indici e azioni.