Il punto sui mercati finanziari del 10/03/2017

report dei mercati

Germania: aumentano esportazioni e importazioni a gennaio

In Germania il surplus della bilancia commerciale a gennaio si e’ attestato a 14,8 miliardi di euro da 13,2 miliardi di euro rilevato nello stesso periodo del 2016. In termini destagionalizzati la bilancia commerciale ha registrato un surplus di 18,5 miliardi di euro a gennaio 2017, dai 18,3 mld precedenti. L’Ufficio Federale di Statistica (Destatis) ha inoltre riportato che le esportazioni sono cresciute del 2,7% rispetto a un anno fa mentre le importazioni sono aumentate del 3% nello stesso periodo.

Germania: cresce a febbraio l’Indice dei Prezzi all’Ingrosso

In Germania l’Ufficio di Statistica Destatis ha comunicato che l’Indice dei Prezzi all’Ingrosso (Wholesale Price Index) nel mese di febbraio è aumentato del 5% rispetto a un anno fa (dal +4% precedente). Su base mensile il WPI è cresciuto dello 0,5%, dal +0,8% precedente.

Francia: diminuisce a gennaio la produzione industriale

In Francia l’Insee ha reso noto che la produzione industriale nel mese di gennaio è diminuita dello 0,3% rispetto al mese precedente (consensus +0,5%), dopo la flessione dell’1,1% rilevata a dicembre.

Giappone: fiducia grandi imprese Bsi crolla a 1,1 punti

Peggiora significativamente la fiducia dell’industria nipponica. Per il primo trimestre del 2017, infatti, il Business Survey Index (Bsi, sondaggio del ministero delle Finanze giapponese che misura la fiducia delle grandi imprese) relativo al settore manifatturiero è crollato a 1,1 punti dai 7,6 punti del quarto trimestre (e il ritorno in in positivo a 2,9 punti nel periodo luglio-settembre). Il dato si confronta oltre tutto con il progresso a 8,4 punti del consensus.

Cina: prestiti dimezzati ma oltre le attese in febbraio

Secondo i dati comunicati giovedì dalla People’s Bank of China nel mese di febbraio le banche cinesi hanno erogato prestiti per 1.170 miliardi di yuan, quasi dimezzati rispetto ai 2.030 miliardi di gennaio (1.040 miliardi in dicembre), che erano la seconda più elevata lettura mensile della storia, ma sopra ai 950 miliardi attesi dagli economisti. I prestiti in essere sono invece aumentati in febbraio del 13% contro il 12,6% di gennaio e il 12,7% del consensus di Reuters.

Disoccupazione Paesi Ocse cala al 6,1% in gennaio

L’Organisation for Economic Co-operation and Development (Oecd, in italiano Ocse) ha comunicato giovedì che il tasso di disoccupazione medio nei suoi 35 Paesi membri è calato in gennaio al 6,1% dal 6,2% registrato nei precedenti tre mesi (6,3% in settembre), con un declino del 2% rispetto al picco del gennaio 2013. La lettura per l’Eurozona è parimenti scesa al 9,6% mentre in Usa la disoccupazione è cresciuta dello 0,1% al 4,8% (in flessione dello 0,1% al 3,0% quella del Giappone).

The following two tabs change content below.
Mginvestment e' una societa' specializzata in analisi tecnica e macroeconomica.Forniamo segnali operativi su valute, materie prime, indici e azioni.